Ricerca e sviluppo
  •  
  • Area Tecnica
  • Ricerca e sviluppo

Ricerca e sviluppo


Il mercato e i cambiamenti dei settori in continua evoluzione richiedono prodotti sempre innovativi, eco-sostenibili che rispettino l'ambiente e soddisfino i requisiti del programma LEED, con prestazioni sempre più elevate e che sappiano coniugare efficienza e semplicità di posa.

Isolgomma conosce a fondo queste esigenze ed è infatti costantemente impegnata nella ricerca di nuovi sistemi, metodi e soluzioni per sviluppare prodotti sempre più efficienti, ottimizzando i processi produttivi e le tecnologie industriali.

I nostri sforzi maggiori si sono sempre indirizzati al settore R&D, per questo l'Azienda dispone di due laboratori specializzati nella ricerca, test e controlli per i settori principali di attività Edilizia e Ferrovia, seguendo le procedure ISO 9000.


La ricerca per l'Edilizia

Il laboratorio di acustica, realizzato nel giugno del 2008 in collaborazione con il Dipartimento di Fisica Tecnica dell'Università di Padova, è stato concepito e sviluppato secondo le prestazioni dettate dalla norma ISO 140-1.

Il laboratorio ha caratteristiche termico-prestazionali uniche nel suo genere per la misurazione dell'isolamento acustico di pareti e solai e permette la determinazione dell'indice di isolamento al calpestio"Lnw" e rumore aereo "Rw", secondo le normative ISO 140 e ISO 717-1.

La stuttura presenta due camere affiancate al piano terra e due al piano primo. Tra le due stanze al piano terra è stata realizzata una cornice in cemento armato dello spessore di 60cm dove vengono realizzate le pareti per la prova di potere fonoisolante. Al piano primo ci sono il solaio in cemento armato da 14cm e il solaio in latero-cemento da 25cm per le prove di isolamento al calpestio.

Come impone la normativa:

  • le stanze sono disaccoppiate sia orizzontalmente, sia verticalmente da giunti elastici e le fondazioni poggiano su materassini antivibranti Isolgomma.
  • le dimensioni dei solai e delle pareti sono superiori a 10m2
  • i volumi degli ambienti sono superiori a 50m3
  • le camere superiori per la misura del calpestio sono chiuse

Il massimo potere fonoisolante misurabile è pari a 65dB.

Grazie a questa struttura all'avanguardia il nostro reparto R&D può studiare soluzioni e materiali seguendo metodi scientifici e le norme più recenti al fine di ottenere prodotti di alte prestazioni, di lunga durata e di facile applicazione.

Al laboratorio acustico si affianca un laboratorio meccanico dove vengono svolte tutte le prove statiche e dinamiche sia di acustica che di meccanica come la Rigidità Dinamica, la Curva di Compressione istantanea e nel tempo ecc. Queste prove ci permettono di caratterizzare i nostri prodotti con delle schede tecniche complete secondo norme nazionali e internazionali.

La ricerca per le vie guidate

Isolgomma è all'avanguardia in Italia nello studio e produzione di sistemi per la riduzione delle vibrazioni nel settore dei trasporti ferrotranviari.

Isolgomma sviluppa, con il proprio centro di R&S, prodotti con un sistema di monitoraggio costante dei processi di produzione, seguendo in modo efficace e rigoroso le procedure ISO 9000. Grazie a questa importante struttura di “Studio Prodotto” Isolgomma riesce a sviluppare nuovi articoli e tecnologie in tempi estremamente brevi.

La collaborazione esistente tra il centro di R&S Isolgomma, ubicato a Pozzuoli, e l’Università di Napoli ha permesso all’azienda di ottenere e garantire nel tempo i più alti standard qualitativi per i propri prodotti, nonché certificazioni e documentazioni tecniche inerenti le applicazioni ferroviarie di superficie, di galleria e sotterranee.

L'attività principale del Laboratorio è l’esecuzione di prove per la caratterizzazione meccanica, prestazionale, a fatica e di invecchiamento forzato dei materassini antivibranti.

Il centro è munito di una macchina di prova Resilient Pat and Mat Testing Machine (RPMTM) realizzata per effettuare prove statiche e dinamiche fino a 100Hz su materassini e piastre. Inoltre all’esterno è presente un campo prove ferroviario, dove sono stati realizzati due prototipi di sistema di armamento ferroviario e tramviario/metropolitano in scala reale, predisposti per poter eseguire prove statiche e prove dinamiche attraverso l’utilizzo di pistoni idraulici e vibrodine.